watch guesty demo
Request Demo
Airbnb

Una guida passo passo su come creare un annuncio su Airbnb

26 Novembre, 2018 |
How to List on Airbnb - Guesty

Un nuovo alloggio su Airbnb o l’aperturà di una società di affitti a breve termine, produrrà ricchezza sociale e, ovviamente, un guadagno finanziario – entrambi senza richiedere necessariamente investimenti da parte tua. Ci sono infatti diverse strade che puoi intraprendere per massimizzare i benefici della gestione di una struttura ricettiva. Qualsiasi strada tu scelga sappi che inizia con la pubblicazione del tuo primo annuncio.

Naturalmente, per fare prima potresti sicuramente chiedere un aiuto esterno, ma ti suggeriamo di non ricorrere a questa soluzione prima di aver fatto tutto ciò che sei in grado di fare da solo.

Detto questo, ora posso presentarti questa guida passo passo che ti accompagnerà lungo il processo di pubblicazione della tua prima inserzione. Non spaventarti: il lavoro necessario per creare l’annuncio è l’unica attività richiesta. Una volta che l’inserzione è stata completata e pubblicata, potrai dare a noi la possibilitò di favorirel’arrivo di più prenotazioni per la tua inserzione Airbnb, grazie alla nostra gestione a mani libere. Ecco in cosa ti chiediamo di collaborare:

1. Per iniziare

Per prima cosa: vai su airbnb.com e seleziona l’opzione “Aggiungi il tuo annuncio”. Verrai indirizzato a un modulo che ti chiederà di compilare le informazioni generali della tua struttura ricettiva. Ricorda che puoi compilare questo modulo solo dopo aver creato un account, quindi sarebbe meglio registrarsi o effettuare l’accesso prima di iniziare.

Pubblicizza la tua struttura ricettiva su Airbnb

Se non ti sei ancora registrato o non hai effettuato l’accesso, a questo punto ti verrà chiesto di inserire le tue informazioni.

Tipologia di casa: queste opzioni sono piuttosto semplici. Per evitare confusione, Airbnb ha aggiunto una breve descrizione di ogni tipo di casa: appare passandoci sopra il mouse. Seleziona l’opzione che meglio descrive la struttura ricettiva che stai gestendo. Tieni presente che il menu a tendina a destra amplia le tue opzioni in modo significativo, includendo qualsiasi cosa, dai loft ai castelli, alle tende e così via.

Tipo di camera: questa distinzione è una delle più importanti, in quanto sia tu che i tuoi ospiti potreste essere particolarmente attenti al mantenimento di un certo livello di privacy. Quindi, assicurati di creare accuratamente la tua inserzione in modo da attirare gli ospiti più adatti per la tua struttura ricettiva. Analogamente al tipo di casa, Airbnb fornisce una breve definizione della terminologia della camera per aiutarti a scegliere l’opzione che meglio descrive il tuo alloggio.

Prima di scegliere “Intera casa/appartamento”, considera che concedere agli ospiti l’accesso esclusivo alla tua struttura ricettiva potrebbe includere l’accesso ad altri servizi, come la piscina o il garage. Allo stesso modo, l’opzione “Camera privata” include più condivisione di quanto ci si possa aspettare, come ad esempio quella di camere comunicanti, bagni o cucine. Inoltre, non potrai modificare il numero di posti letto offerti in questa inserzione. A meno che non selezioni “Intera casa/appartamento”, le altre opzioni registreranno automaticamente la tua struttura ricettiva con 1 letto.

Ospiti: questo menu ti consente di selezionare il numero massimo di persone che possono essere comodamente ospitate nella tua struttura ricettiva. Per ora, calcola quante persone puoi ospitare se ognuna ha il proprio letto, divano letto o materasso gonfiabile, a patto che la sistemazione per dormire sia confortevole come ti aspetteresti se fossi tu stesso l’ospite. Infine, seleziona il numero appropriato dal menu a tendina fornito.

Città: una volta che inizi a digitare il nome della città in cui si trova la tua struttura, Airbnb suggerirà automaticamente tutti gli abbinamenti pertinenti. Scegline uno, premi “Continua” e vai al passaggio successivo.

Ora sei arrivato ai dettagli più specifici della tua inserzione. Airbnb ha diviso il prossimo passo in sezioni, quindi sarà più semplice se inizi dall’alto e compili le sezioni nell’ordine in cui appaiono nell’inserzione.

Se ricevi una prenotazione per un’inserzione non accurata, non sarà possibile modificare l’annuncio senza prima inviare una richiesta di modifica all’ospite in questione. Questo potrebbe costarti una prenotazione e farti perdere tempo. Quindi, sii diligente con i dettagli della tua inserzione, perché un piccolo errore può avere un grande impatto.

Tieni presente che in qualsiasi momento puoi tornare indietro per modificare le descrizioni fornite. Oppure, utilizza il pulsante “Anteprima” nell’angolo superiore dello schermo per vedere in che modo i tuoi potenziali ospiti visualizzeranno i contenuti che stai pubblicando.

2. Calendario

Airbnb offre tre opzioni per specificare la disponibilità di questa particolare inserzione. Attualmente, queste opzioni riflettono quanto a lungo vuoi che la tua struttura ricettiva rimanga inserita sul mercato di Airbnb, piuttosto che specificare le date effettive per l’affitto. . È possibile scegliere che rimanga inserita a tempo indeterminato (“Sempre”), solo per date specifiche o periodi di tempo fissi (“A volte”) o limitati a un singolo periodo di tempo prestabilito (“Una sola volta”). Le date specifiche disponibili per l’affitto devono essere immesse non appena pubblichi la tua inserzione e dovrebbero essere aggiornate regolarmente.

3. Prezzi

Airbnb ti suggerirà un prezzo consigliato in base alle informazioni che hai fornito finora e alle tendenze del mercato locale, come festività, incremento del turismo e altre variabili.

Puoi ovviamente gestire come vuoi il sistema dei prezzi, ma a chi è agli inizi come te, Airbnb consiglia di stare al di sotto della tariffa suggerita, in quanto può darti una spinta prima che tu abbia avuto una possibilità di costruire le tue recensioni del profilo e altre credenziali. Tuttavia, è importante rimanere rilevanti e competitivi, quindi fai questo passo solo dopo aver confrontato in maniera indipendente i prezzi di inserzioni simili alla tua su Airbnb, nella stessa tua zona.

Oltre alle qualità generali dell’inserzione e all’attività di mercato, ci sono alcuni altri fattori da considerare quando si calcola un prezzo. Ad esempio, potresti usare l’opzione che adatta le tariffe della tua inserzione creando pacchetti settimanali o mensili per incoraggiare affitti più lunghi. Dovresti anche tenere conto del costo delle utenze, delle tasse o della pulizia in anticipo; Airbnb ti offre anche la possibilità di aggiungere un costo aggiuntivo per la pulizia.

È importante notare che, sebbene non sia possibile includerli in una tariffa base, le penali per i check-in tardivi o altre variabili situazionali che pianifichi di addebitare agli ospiti devono essere comunicate prima che sia garantita la prenotazione.

4. Panoramica

Titolo: Pensa al titolo come all’unica occasione di fare una buona prima impressione. Devi rendere quei 35 caratteri abbastanza coinvolgenti da catturare l’attenzione e abbastanza unici da rappresentare accuratamente la tua struttura ricettiva. Prova ad usare aggettivi descrittivi e piacevoli per rendere più intrigante il tuo titolo.

Riepilogo: un riassunto fatto bene copre le principali caratteristiche del tuo annuncio in 250 caratteri o meno. Alla gente piace un po’ di personalità, quindi lascia che la tua risplenda mentre spieghi esattamente ciò che rende unica la tua struttura ricettiva. Elenco puntato e frasi brevi potrebbero contribuire: frasi troppo lunghe potrebbero scoraggiare, quindi prova a dividerle.

5. Foto

Come creare un’annuncio su Airbnb – Come impostare l’inserzione?

Anche se hai la possibilità di inserire molte foto, è meglio non aggiungerne più di 10 per non disorientare i potenziali ospiti. Indipendentemente da quante decidi di caricarne, le prime 3 sono le più importanti, in quanto permettono ai tuoi visitatori di dare un’occhiata al tuo annuncio ancor prima di fare click. Questa è una ragione in più per offrire immagini eccezionali e di alta qualità. Prova a cogliere questa opportunità per mostrare servizi, stanze eccentriche o altre caratteristiche uniche della tua struttura ricettiva. Airbnb consiglia di utilizzare foto più grandi per una migliore risoluzione (1024 x 683 pixel) e offre anche corsi di fotografia professionale gratuiti per aiutarti a catturare al meglio la tua struttura ricettiva.

6. Servizi

Questa sezione presenta un lungo elenco di caratteristiche che vanno da stanze comuni o extra, a misure di sicurezza domestica. In questa fase dell’inserzione, ti viene data solo la possibilità di selezionare dall’elenco di servizi disponibili, ma una volta creata l’inserzione potrai modificare questa sezione e aggiungere ulteriori descrizioni e dettagli. Assicurati di includere tutte le caratteristiche appropriate in quanto alcuni ospiti possono essere influenzati da alcuni extra, o disinteressati a causa della loro mancanza.

Se ti senti perso, fai riferimento a questa risorsa per gli elementi essenziali che ogni host dovrebbe includere al fine di massimizzare un’esperienza Airbnb.

7. L’inserzione

La maggior parte di questi dettagli dovrebbe essere già compilata per te se i primi passi sono stati eseguiti correttamente. È possibile modificare ogni elemento a meno che non si stia inserendo solo una singola camera (privata o condivisa), in qual caso il numero di camere da letto sarà pre-registrato come non modificabile in quanto 1.

8. Posizione

Inserisci semplicemente la posizione della tua struttura ricettiva per completare la compilazione dell’annuncio Airbnb. Una volta che avrai iniziato a digitare il tuo indirizzo, Airbnb ti suggerirà i dettagli rimanenti come riempimento automatico per comodità e precisione. Una volta definita la posizione, Airbnb ti fornirà una casella per aggiungere indicazioni e generare una sezione con un avviso sulle normative locali relative alla struttura ricettiva. Come indicato nella barra laterale, la posizione indicata non sarà visibile, quindi non devi preoccuparti che informazioni private possano circolare sul web. Invece, nel tuo annuncio, in fondo alla pagina c’è una mappa sulla quale la zona della tua struttura ricettiva sarà cerchiata per dare un’idea del tuo quartiere.

Quando avrai terminato e sarai soddisfatto del tuo annuncio, sei pronto per andare online su Airbnb. Una cosa da tenere a mente è di essere sempre onesti nella descrizione: se menti non ci vorrà molto prima che la verità venga fuori, di solito all’arrivo dei tuoi ospiti. Tuttavia, ti suggeriamo di anticipare possibili critiche su eventuali mancanze del tuo alloggio, cercando, per quanto possible di metterli in buona luce.

Infine, ecco una buona notizia: a questo punto, hai la possibilità di lavartene le mani e non dover più gestire la tua inserzione. Guesty può infatti prendersi cura di tutto per te da questo momento in poi, offrendo una piattaforma inclusiva e intuitiva per l’ottimizzazione dell’inserzione, la comunicazione con gli ospiti e il personale, la gestione delle prenotazioni e molto altro ancora. Cosa significa per te? Significa che tutto quello che devi fare come host di Airbnb è già fatto. Cosa aspetti? Registrati per una dimostrazione con Guesty e guarda tu stesso!

Sei pronto a trasformare la tua attività con Guesty?